FRANCESCO CARERI | NOMADISMO ARCHITETTURA OSPITALITÀ ESPERIENZE E AZIONI DAL CAMMINARE AL CIRCO

 
 
       
 
 

collana I libri del RIF Museo delle Periferie
a cura di Giorgio de Finis


 
 
Il libro

CIRCO, acronimo di Casa Irrinunciabile per la Ricreazione Civica e l’Ospitalità è l’ultima tappa di un lungo percorso di riflessione, teorica e pratica, a cui l’autore si dedica da diversi anni. Una ricerca intorno all’alternativa nomade, direbbe Chatwin, o intorno alla possibilità di abitare in un altro modo il nostro pianeta, direbbe Constant. La tesi di fondo è che l’architettura non nasce sedentaria, ma nasce nomade. Ed è per il naturale spostarsi delle genti erranti, che in tutte le civiltà arcaiche si sono sviluppati quei complessi sistemi di regole culturali che sono alla base dell’ospitalità. Nomadismo e ospitalità hanno dato forma al nostro abitare molto più di quanto pensiamo, e possono ancora aiutarci a cambiare il nostro stile di vita e a trasformare le nostre città.
 

Francesco Careri è Professore Associato di Progettazione Architettonica e Urbana presso l’Università Roma Tre, dove dirige il Master Environmental Humanities e il Master Arti Performative e Spazi Comunitari. È co-fondatore di Stalker, con cui dal 1995 sperimenta azioni e ricerche nella città multiculturale. È autore di Constant. New Babylon, una Città Nomade (Testo & Immagine 2001); Walkscapes. Camminare come pratica estetica (Einaudi 2006); Pasear detenerse (Gustavo Gili, 2016) e, con Lorenzo Romito, Stalker / Campus Rom (Altrimedia 2017).