GIORGIO DE FINIS | MUSEO. TEORIE, PRATICHE, POLITICHE

 
 
          
 

 
 
Il libro

Assieme a teatri, cinema e librerie, anche il mu- seo è stato costretto a ripensare le sue pratiche attive e ad aprire uno spazio di discussione e di rifessione sul futuro stesso dell’istituzione musea- le. La critica ha definito con precisione la pars de- struens, ma a essa va accostata con urgenza una nuova e originale pars construens. Le riflessioni nate nell’ambito delle attività del MACRO Asilo di Roma (2018-2019), museo “ospitale”, relazio- nale, inclusivo, partecipato, autogestito e meta- linguistico, vengono qui raccolte e ampliate con interventi di studiosi, docenti e artisti. L’esperienza del MACRO Asilo rappresenta un imprescindibile punto di partenza per qualsiasi museo che voglia essere all’altezza delle sfide dell’immediato futuro.
  

Contributi di Alberto Abruzzese, Alexander Al- berro, Adonay Bermúdez, Manuel Borja-Villel, Fa- bio Cavallucci, Valter Curzi, Giorgio de Finis, Patri- zia Ferri, Daniele Jalla, Franco La Cecla, Juan José Lahuerta, Gianluca Marziani, Grégoire Mayor, Mas- simo Mazzone, Sofia Francesca Micciché, Nicholas Mirzoeff, Chantal Mouffe, Vincenzo Padiglione, Claudia Pecoraro, Domenico Piraina, Marco Sco- tini, Calum Storrie, Gabriela Urtiaga, Mike Watson.à
 

Giorgio de Finis è antropologo, film-maker, ar- tista e curatore indipendente. Ideatore e curatore del MAAM Museo dell’Altro e dell’Altrove di Me- tropoliz_città meticcia, ha diretto il MACRO Asilo di Roma e attualmente dirige il RIF Museo delle Periferie di Roma.